Show social sharing options
Hide social sharing options

SVILUPPO, INNOVAZIONE E TECNOLOGIA COLLOCANO ESBE TRA I MIGLIORI IN EUROPA

2021-06-08

Dopo aver parlato con Mattias Gruber, Manager dell’Innovazione presso il Centro Tecnologico di ESBE, ci è chiaro che il futuro non è solo un lasso di tempo circoscritto. No, non è affatto così! In ESBE, il futuro è parte integrante del processo lavorativo. L’azienda si propone di realizzare e testare i prodotti di domani. » Leggete l'interessante intervista a Mattias Gruber

 

Descrivi il tuo background a partire dalla Chalmers

"Sono un ingegnere specializzato in sviluppo del prodotto. Tuttavia, il mio dottorato è in tecnologia energetica e ambientale, poiché ho cambiato indirizzo.

Alla Chalmers ho lavorato come ricercatore su un progetto incentrato sull'ottimizzazione della gestione del clima interno negli edifici per uffici. Il nostro obiettivo era quello di far funzionare bene i vari sistemi dell'edificio, come il raffreddamento, il riscaldamento e la ventilazione, al fine di ridurre al minimo il consumo energetico e migliorare la qualità dell'aria, nonché il comfort termico.” 

 

Ma adesso lavori per ESBE da sette anni, giusto?

"Sì, esatto. Ho iniziato a lavorare per ESBE nel 2014 e ho ricoperto diversi ruoli all’interno del dipartimento di ricerca e sviluppo. Ho iniziato come ingegnere di ricerca e successivamente sono diventato coordinatore delle attività di ricerca e di prova del dipartimento di ricerca e sviluppo. Adesso sono Manager del Centro Tecnologico e di Innovazione, il che significa che sono legato al Centro Tecnologico.”
 

 

Un ruolo molto eccitante! Manager del Centro Tecnologico e dei progetti di innovazione. Che cosa comporta questo ruolo?

"In realtà ho due ruoli, che si sovrappongono in molti modi, ma che a fini di chiarezza dovrebbero essere considerati come due ruoli separati. Il ruolo di gestione del Centro Tecnologico di ESBE prevede principalmente la pianificazione, il coordinamento e l’esecuzione di prove legate allo sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie, ovviamente insieme al mio gruppo. Il mio lavoro comporta anche lo sviluppo di metodi di prova e apparecchiature di prova. 

Per quanto riguarda la parte dell'innovazione, sono coordinatore dei nostri progetti di innovazione, in parte attraverso la gestione dei progetti e in parte attraverso la mia responsabilità sulla strategia generale su cui tutti i nostri progetti si basano.”

Si dice che il Centro Tecnologico di ESBE sia uno dei leader del settore in Europa. Sei d’accordo con questa affermazione?

"Sì, direi di sì. Essere leader nel nostro campo richiede molto know-how, e il nostro know-how deriva in gran parte dall'esperienza. Quindi testiamo i nostri prodotti tramite esperimenti eseguiti in diversi contesti, osservando ciò che accade e, successivamente, elaboriamo una soluzione.” 

 

Quali sono i tipi di prove che eseguite? E richiedono molte attrezzature?

"I prodotti vengono testati sotto diversi aspetti - ogni aspetto richiede fondamentalmente la sua attrezzatura - e abbiamo una gamma piuttosto ampia di prodotti. In generale, testiamo i nostri prodotti per prestazioni/funzioni e robustezza o ciclo di vita, ma se scomponiamo queste tre aree in parti più piccole, si tratta di un numero piuttosto ampio di prove, come potrai capire.

Potrebbe trattarsi di prove per testare il comportamento ad alta pressione, sotto carico pesante, a temperature alte/basse, flussi alti/bassi, con picchi di pressione, in condizioni di sporco, e così via. Naturalmente abbiamo bisogno di monitorare e misurare il più possibile per poter trarre conclusioni corrette. Quindi sì, abbiamo bisogno di molte attrezzature.”


Come si rimane aggiornati su tutte queste attività di prova?

"Nel 2016 abbiamo dato vita ad un piano di modernizzazione per il Centro Tecnologico di ESBE, parte del quale ha comportato la produzione di nuove apparecchiature di prova, che ha portato all’elaborazione del nostro odierno programma di prova dei prodotti, estremamente completo.” 
 

 

 

Per quanto ci hai raccontato fino ad ora, immagino che non esista per te una "normale giornata di lavoro", ma ti chiederò comunque: Com’è una tua normale giornata di lavoro?

"Non esiste una giornata di lavoro tipo, nel mio caso: mi occupo delle attività più disparate. Ma tra gli elementi che ricorrono più spesso ci sono discussioni e follow-up sui risultati delle prove e riunioni di progetto per i progetti di sviluppo in corso, per i quali rappresento il Centro Tecnologico. E c'è sempre la parte che riguarda l’innovazione, che mi impone di partecipare a vari gruppi di discussione, incontri e seminari per tenermi aggiornato e implementare le intuizioni che apprendo sui nostri progetti.” 
 

 

EW23_MattiasGruber2_ESBETechnologyCenter_WorldofESBE_480x300.jpg

Come funziona il Centro Tecnologico di ESBE? È qualcosa che sviluppate in prima persona? Oppure gli ordini arrivano tramite lavoro OEM, sviluppo del prodotto o in qualche altro modo?

"La maggior parte del lavoro del Centro Tecnologico di ESBE proviene dai progetti di sviluppo, a cui lavoriamo basandoci su un programma di prova elaborato dal gruppo di progetto all'inizio del progetto. Il programma di prova si basa a sua volta su tre aspetti: 

1.    Prove basate sui metodi
Basate su metodi di prova esterni e interni, attraverso cui tutti i prodotti di una determinata categoria devono passare.

2.    Prove basate sui requisiti
Basate su metodi di misurazione adatti al prodotto, al fine di soddisfare nuovi requisiti per il progetto e per i clienti.

3.    Prove basate sul rischio
Basate su metodi di misurazione per la verifica dei rischi identificati per le build o i prodotti correnti.” 
 

Se fossi in grado di prevedere il futuro, quale tipo di tecnologia pensi che potrebbe dominare nei prossimi anni?

"Nelle nostre attività di innovazione, lavoriamo basandoci su 5 mega tendenze che riteniamo influenzeranno la direzione del mercato e la domanda per molto tempo a venire. Questi includono tecnologie e prodotti per sistemi energetici sostenibili, città funzionali, maggiore comfort per tutta la durata del prodotto e maggiore benessere e comfort. A mio parere, i prodotti con tecnologia e caratteristiche che si adattano a queste tendenze avranno un buon seguito sul mercato.”
 

Infine, qualche domanda più personale. 
Cosa contraddistingue la ESBE come datore di lavoro?

"Direi un approccio lungimirante e la volontà di sviluppo."

Come descrivesti la cultura aziendale di ESBE?

"In poche parole: spirito di squadra e sensibilità. Abbiamo una fantastica capacità di unire le forze, creando al contempo un ambiente adatto a tutti gli individui.”
 

Qual è l’aspetto che preferisci del tuo lavoro?

"Traggo soddisfazione dalle nuove conoscenze e dall'apprendimento, quindi il mio lavoro mi si addice perfettamente. Lavorare con la tecnologia, in un ambiente creativo in cui sono costantemente messo alla prova, è semplicemente quello che ho sempre cercato."

Qual è il miglior consiglio che daresti ad una persona interessata a scoprire come sia lavorare con ESBE?

"Consiglierei di candidarsi per i posti vacanti o di inviare una candidatura spontanea. ESBE è un'azienda stabile e ambiziosa, che fa parte di un settore entusiasmante.”

Ultima domanda. Cosa ti piace fare nel tempo libero?

"Facile: fare cose con la mia famiglia! E occuparmi della casa: i progetti di ristrutturazione sono divertenti. Inoltre, fare ricerche, parlare con persone intelligenti, esaminare diverse soluzioni e poi metterle in pratica. Mi piacciono molto queste attività.”