Show social sharing options
Hide social sharing options

ESBE LO FA DI NUOVO: BEST MANAGED COMPANIES 2021 SVEZIA

2021-09-23

Per il secondo anno consecutivo, ESBE ha ricevuto il prestigioso premio di Best Managed Companies Svezia. Il programma è presentato da Deloitte in collaborazione con il Nasdaq. » Scopri di più sul premio qui

 

 

“Questo riconoscimento premia le aziende che dimostrano una leadership e un impegno eccezionali nel guidare una crescita redditizia. L’approccio dell’azienda è volto deliberatamente alla costituzioni di team solidi e all’investimento nello sviluppo futuro dei talenti”, afferma Håkan Sjögren, membro della giuria indipendente e amministratore delegato e responsabile per le quotazioni al Nasdaq di Stoccolma.

Best Managed Companies è un premio di qualità che riconosce il successo complessivo delle aziende private svedesi sulla base di criteri di direzione strategica, capacità di esecuzione, cultura aziendale e performance finanziaria. Best Managed Companies è stata fondata in Canada nel 1993 e da allora è stata introdotta in più di 20 paesi in tutto il mondo. Best Managed Companies Svezia è stato lanciato nel 2018 da Deloitte in collaborazione con il Nasdaq. Questo è il terzo anno in cui viene assegnato il riconoscimento. Una giuria indipendente ha selezionato le 13 aziende che hanno ricevuto il premio di quest'anno.

Abbiamo fatto una chiacchierata con Peter Cerny, CEO e Group CEO di ESBE, per ascoltare le sue opinioni sul riconoscimento. 

 

Qual è stata la sua reazione spontanea quando ha scoperto che ESBE aveva vinto il premio Best Managed Companies 2021 Svezia, per il secondo anno consecutivo?

 

”Prima di tutto mi sono sentito estremamente felice e orgoglioso di ciò che tutti nostri collaboratori hanno raggiunto insieme.

Come tante altre aziende in tutto il mondo, abbiamo attraversato un periodo difficile. Preoccupazioni per la salute e il benessere delle persone, ma anche per gli altri effetti causati dalla pandemia, che hanno colpito in un modo o nell'altro la maggior parte delle aziende. Nonostante tutto ciò, siamo riusciti a migliorare sotto molti punti di vista, e questo mi rende enormemente orgoglioso e onorato".
 
 Quali ritiene siano i motivi che vi hanno permesso di conseguire il riconoscimento anche quest'anno?
 
“In sostanza, ESBE è un'azienda davvero ben gestita. Impegnarci costantemente per migliorarci e raggiungere nuovi traguardi fa parte del nostro DNA. Lo scorso anno abbiamo lavorato attivamente per migliorare i nostri processi. Abbiamo continuato i nostri investimenti a lungo termine nello sviluppo del prodotto e abbiamo anche aumentato la capacità di produzione. Come risultato di questo lavoro, sia il fatturato che i profitti sono migliorati. 

Il feedback che abbiamo ricevuto da Deloitte già dopo l'assegnazione dell'anno scorso è stato che i nostri processi sono efficienti e che abbiamo un modello finanziario chiaro. Sono stati elogiati il nostro impegno a lungo termine e la cultura umanitaria che ci caratterizza come azienda. Il nostro modello di partecipazione agli utili e la possibilità per i dipendenti di acquistare azioni in ESBE ci rendono unici sotto molti aspetti. E siamo inoltre un'azienda che sceglie, ed ha sempre scelto, di ripagare la comunità in cui opera.

Nel complesso, si potrebbe dire che ESBE è un'azienda che è stata attentamente esaminata e che ha ottenuto risultati eccellenti su tutta la linea, motivo per cui abbiamo ricevuto questo riconoscimento per il secondo anno consecutivo".

Oltre al riconoscimento Best Managed Companies Svezia, ESBE ha anche ricevuto l'Export Hermes 2020. Puoi spiegare questo successo?

 

“E' sempre difficile elogiare se stessi, ma i nostri sforzi, obiettivi e visioni sono stati evidentemente ripagati. 

La lungimiranza è sempre stata per noi una parola d'ordine, insieme a Leadership e Empatia. Lavoriamo attivamente per incorporare queste parole d'ordine in tutto ciò che facciamo. E queste pietre miliari sono fortemente supportati dai principi del Risparmio energetico, Comfort e Sicurezza. Insieme, queste parole d'ordine costituiscono la base di tutto ciò che facciamo. Ovviamente possiamo aggiungere a questo il nostro duro lavoro e una chiara volontà di semplificare. Nella prospettiva futura, si tratta ovviamente della nostra necessità di sviluppare prodotti innovativi che soddisfino le pressanti richieste dei nostri clienti, pur agendo nel modo meno invasivo per l’ambiente e più efficiente possibile dal punto di vista energetico".

 

ESBE_Best Managed Company 2021.jpg

Infine, cosa consiglierebbe alle aziende ambiziose che vogliono salire in sella e inseguire premi ambiti? Ha qualche consiglio concreto? A cosa dovrebbero mirare?
 

“Il successo non ti è dato. Devi essere lungimirante, con obiettivi a lungo termine su cui lavorare. 

Devi essere pronto a cambiare rotta in caso di vento forte e assicurarti costantemente che crescita e redditività vadano di pari passo, perché questo ti permette di investire nel business. È essenziale lavorare continuamente sul miglioramento. C'è sempre qualcosa che potrebbe essere ancora migliore. 

E personalmente penso anche che sia importante non dare per scontato il successo, ma rimanere umili. Il successo si deteriora e presto può essere spazzato via. Ovviamente dobbiamo celebrare le vittorie e godercele. Ma non accontentarci; fissare costantemente nuovi obiettivi per cui lottare.”

Peter Cerny - BMC.jpg