FAQ MISCELATORI TERMOSTATICI

Qui di seguito sono riportate le risposte alle domande più frequenti poste dai nostri clienti. Se non si trova la risposta alla propria domanda, rivolgersi al rivenditore più vicino o all'azienda ESBE nel proprio Paese.

Perché è importante avere un miscelatore termostatico?

Per prevenire le scottature è necessario ridurre la temperatura dell'acqua.... ma a temperature inferiori a 60ºC, esiste il rischio di proliferazione dei batteri della legionella

- Sono sufficienti 1,5–2 minuti per riportare un'ustione con l'acqua calda a 52°C.
- A 57°C bastano 10 secondi per ustionarsi.
- L'acqua calda a 60°C causa ustioni di terzo grado in meno di 3 secondi.

A cosa corrispondono i numeri da 1 a 6 sulla manopola?

Le tacche da 1 a 6 sulla manopola indicano i diversi livelli di impostazione della temperatura di miscelazione nel range di temperatura delle valvole. Ogni livello di temperatura corrisponde a uno scarto di circa 4 °C / 5 °C.

Tuttavia, per impostare correttamente la temperatura di miscelazione, è necessario fissare la portata oltre i 4 l/min per la serie VTA300 e oltre i 9 l/min per la serie VTA500, oltre a misurare la temperatura in un punto di utilizzo per più di 60 secondi.

Per maggiori informazioni, vedere il manuale di installazione.

Quale valvola termostatica devo usare? Le dimensioni di installazione di cui dispongo sono DN25.

Scegliere le valvole in base al flusso di acqua necessario, all’area di applicazione e alle condizioni dell’impianto, e non in base alle dimensioni dei tubi.

ESBE ha realizzato delle guide rapide che facilitano la scelta; di seguito sono riportate due diverse tabelle.
La prima tabella si riferisce all’area di

applicazione

, mentre la seconda si riferisce al

valore Kvs

in diverse applicazioni e a specifiche condizioni.

Per maggiori informazioni, contattare il servizio di assistenza clienti.

Quale miscelatore termostatico bisogna scegliere per un impianto con circolazione di acqua calda (HWC)?

ESBE ha un prodotto per impianti con circolazione di acqua calda chiamato VTR300, ulteriori informazioni sono disponibili nella pagina del prodotto.
È inoltre possibile usare i prodotti VTA320 o VTA520, a seconda della portata necessaria. Non utilizzare un VTA310 in questo tipo di applicazioni.

Il miscelatore termostatico viene otturato molto rapidamente dal calcare.

Verificare che l'installazione venga eseguita con un dissipatore di calore. Fare riferimento all'articolo in cui i dissipatori di calore sono descritti più dettagliatamente.

Il modello VTS500 può essere montato anche nella linea di alimentazione?

Sì nelle condizioni previste dalla specifiche del prodotto.

Un miscelatore termostatico può essere utilizzato anche come valvola di zona?

La VTD300 è una valvola di zona termostatica sviluppata per queste applicazioni. Non utilizzare una VTA300. Se è necessaria una portata più elevata la serie VTA500 può essere utilizzata come valvola di zona.

La valvola miscelatrice termostatica VTA/VTS fornisce una temperatura di miscelazione incoerente.

Per ottenere la giusta temperatura al rubinetto occorrono i seguenti elementi:

  1. Una portata minima pari a 4 l/min per la serie VTA300 e pari a 9 l/min per la serie VTA500.
  2. Un ∆t minimo di 10 °C tra la temperatura dell’acqua calda erogata e quella di miscelazione impostata.

Per maggiori informazioni, vedere la Scheda tecnica.

Che cosa succede se la pressione dell'acqua fredda si abbassa?

La valvola servirà inoltre a ridurre o interrompere l'erogazione di acqua calda per garantire la temperatura di miscelazione impostata. (La valvola VTA310 non potrà chiudersi completamente)

Che cosa succede se la temperatura di ingresso dell'acqua fredda è superiore alla temperatura regolata?

La temperatura di miscelazione non può mai essere inferiore alla temperatura di ingresso dell'acqua fredda. (Rischio di temperatura superiore con VTA310)